È Bebe Vio “l’Italiano dell’Anno”

Vi abbiamo chiesto quale personaggio ha raccontato nel modo migliore i valori nazionali nei dodici mesi appena trascorsi. E tra scienziati, imprenditori, economisti e atleti, avete scelto una delle più giovani: la schermitrice paralimpica, oro a Rio de Janeiro

00-italiani-top-10

 Speciale


Bebe Vio stacca Samantha Cristoforetti di un soffio (12,9% rispetto al 12,5%) e ottiene il titolo di “Italiano dell’Anno 2016”, sul podio anche Alex Zanardi un altro atleta paraolimpionico (9,1%). È l’Italia di chi non si arrende, degli eroi positivi capaci di imprese temerarie per sé e per gli altri. La fotografia è frutto del nostro sondaggio creato in collaborazione con Ansa e realizzato da Nomisma. 2200 interviste a un campione rappresentativo di connazionali con lo scopo di riflettere su chi nel corso dell’anno ha segnato con una sua azione la memoria degli italiani e ha rappresentato positivamente il nostro Paese.

1-top10-classifica

Divisi per categorie (sport, cultura, tv, spettacolo, economia e imprese, scienza tecnologia e ambiente, etica e sociale) sono stati sottoposti al campione 100 nomi. Bebe Vio supera tutti perché le viene riconosciuta “forza” , “coraggio” e la “capacità di superare le difficoltà” (sono le tre motivazioni più citate) e il fatto di esprimere risultati positivi (lo sostiene il 43%) unito all’essere un modello da seguire (26,6%) e all’aver raggiunto risultati inaspettati (19%) la posiziona sul podio più alto. Simili le motivazioni che sostengono la scelta di Alex Zanardi anche per il parallelismo delle loro storie di vita, mentre Samantha Cristoforetti supera i suoi due compagni di podio perchè rappresenta i nostri valori all’estero (secondo il 36,7%).

3-top10-bebe

Nella top ten, oltre al risultato incredibile dell’oramai popolare schermitrice paraolimpionica e alla sempreverde passione per la conquista dello spazio esemplificata dalla prima donna italiana negli equipaggi dell’Agenzia Spaziale Europea, spicca la parità di genere: cinque donne e cinque uomini. Tra le prime anche se molto distanziate quanto a gradimento dal terzetto sul podio la giornalista Milena Gabanelli, il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini e la nuotatrice Tania Cagnotto. Gli altri nomi maschili tra i primi 10 classificati sono Mario Draghi (5 posizione) seguito dal medico Pietro Bartolo, solo nono l’unico nome che emerge dalla classifica dello spettacolo ovvero Checco Zalone e decimo Claudio Ranieri l’allenatore del Leicester che per la prima volta sotto la sua guida ha raggiunto il titolo di Campione d’Inghilterra dopo 132 anni di storia. Anche in questo caso una sorta di Davide contro Golia in ambito sportivo.

2-top10-motiviziani

Se poi si scorrono le motivazioni che spiegano le graduatorie si scopre che la scelta di una giornalista impegnata come Milena Gabanelli nasce dal fatto di considerarla come “un modello da seguire” (lo sostiene il 45% del campione superando con questa motivazione anche i nomi che in classifica stanno sopra di lei), mentre è Mario Draghi il simbolo per eccellenza dell’Italia all’estero per il 62% del campione (quasi il doppio della Cristoforetti).

7-top10-classifiche-eta

Osservando poi la classifica in base all’età degli intervistati la prima evidenza è che scegliamo come rappresentante dei valori italici più facilmente qualcuno che appartiene alla nostra generazione o all’iconografia dei nostri anni dello sviluppo. Un esempio su tutti può essere la Cristoforetti che vince il podio nelle due classifiche dei 30-44enni e dei 45-54enni. Quanto al voto per area geografica è un testa a testa fra le due donne in cima alla classifica: Bebe Vio vince nel suo nativo Nord Est ma ancora di più è graditissima al Sud e nelle isole, al Nord Ovest e al Centro è preferita la Cristoforetti.
E stando al voto femminile e maschile non si sfata il dogma per cui le donne preferiscono le donne e viceversa; stando al voto maschile Alex Zanardi sarebbe il primo della classifica.

6-top10-classifiche-genere

 

4-top10-categoria

 

5-top10-classifiche-geografica

*Il sondaggio è stato commissionato da Coop a Nomisma sulla base di indicazioni di nomi ad opera delle varie redazioni dell’agenzia di stampa Ansa. L’indagine è stata condotta su un campione rappresentativo della popolazione italiana (stratificazione per genere, età e area geografica). 2200 interviste in due wave consecutive. Somministrazione Cawi. Periodo di rilevazione: 30 novembre-8 dicembre 2016.

 

BIOGRAFIE IN BREVE

LUCIA ANNIBALI
Avvocato. Il 6 aprile 2013 fu sfregiata con l’acido da due uomini. Donna coraggio contro la violenza, nel 2016 esce il film sulla sua storia.

PIETRO BARTOLO
Medico chirurgo, si occupa dei migranti a Lampedusa. Nel 2016 è protagonista del film “Fuocoammare” di Gianfranco Rosi e pubblica, assieme a Lidia Tilotta, il libro “Lacrime di sale-La mia storia quotidiana di medico di Lampedusa fra dolore e speranza”.

EZIO BOSSO
Musicista, nel 2016 si esibisce al festival di Sanremo con “Following a bird”, affetto da malattia neurodegenerativa.

TANIA CAGNOTTO
Tuffatrice, nel 2016 alle Olimpiadi di Rio vince argento e bronzo. È considerata la più grande tuffatrice italiana.

SAMANTHA CRISTOFORETTI
Aviatrice, ingegnere, astronauta militare italiana. Nel 2016 arriva al cinema il documentario “Astrosamantha – La Donna dei Record nello Spazio”.

MAURIZIO CROZZA
Comico televisivo e teatrale, conduce su La7 trasmissioni di satira in cui imita politici, imprenditori e vip. Nel 2016 diviene un tormentone del web la sua imitazione di chef famosi.

DIEGO DELLA VALLE (TOD’S)
Imprenditore, nel 2016 si è distinto per il suo impegno post-terremoto: ha annunciato l’apertura di una fabbrica ad Amatrice, nelle zone colpite dal sisma.

MARIO DRAGHI
Presidente della Banca Centrale Europea. Nel 2016 ha rafforzato l’acquisto di bond a sostegno degli Stati dell’Eurozona.

GIOVANNI FERRERO
Amministratore delegato dell’industria dolciaria Ferrero. Si distingue per un fatto di cronaca: alla morte di un dipendente lascia ai figli 3 anni di stipendio.

FIORELLO
Showman, nel 2016 il suo progetto home made “edicola Fiore” viene acquistato da Sky.

MILENA GABANELLI
Giornalista e conduttrice televisiva, nel 2016 abbandona la direzione della trasmissione di inchieste Report, dopo venti anni di attività.

FABIOLA GIANOTTI
Fisica italiana. Dal 1º gennaio 2016 è il nuovo Direttore Generale del CERN.

JOVANOTTI
Cantautore, rapper e disc jockey italiano. Nel 2016 festeggia 50 anni.

FRANCESCO MORELLI
Ha salvato almeno 8 persone a Pescara del Tronto a seguito del sisma del 24 Agosto 2016, riconosciuto come giovane grande eroe di quella notte.

GIUSI NICOLINI
Sindaco  di Lampedusa e Linosa. Vince il premio “Simone de Beauvoir” 2016. È l’unica italiana tra i 15 finalisti del premio internazionale “World major” 2016.

VALERIO PAGLIERINO
Vincitore del concorso giovani scienziati della Commissione Ue 2016.

CLAUDIO RANIERI
Allenatore di calcio, nel 2016 vince a sorpresa la Premier League con il Leicester City.

VASCO ROSSI
Cantautore rock, conquista il titolo di album più venduto dell’autunno 2016.  Lascia Live Nation in polemica per i secondary ticketing.

ROBERTO SAVIANO
Scrittore, nel 2016 ha pubblicato il suo ultimo libro ‘La paranza dei bambini’.

PAOLO SORRENTINO
Regista, nel 2016 scrive e dirige la serie tv di successo internazionale “The Young Pope”, con cui vince il premio Fondazione Mimmo Rotella.

OTTAVIO DANIELLO TREROTOLI, 46 anni (Bari)
Aereo-soccorritore dei Vigili del Fuoco. Insignito, nel 2016, dell’Onorificenza al Merito della Repubblica “per la professionalità e l’umanità con cui, in occasione della strage ferroviaria di Andria, ha operato il salvataggio di Samuele, bambino rimasto imprigionato nel vagone”.

BEATRICE VIO detta BEBE
Schermitrice, ai giochi Paraolimpici di Rio 2016, vince l’oro nel fioretto individuale e il bronzo nel fioretto a squadre.

CHECCO ZALONE
Attore e comico italiano, nel 2016 il suo film “Quo vado” è campione di incassi.

ALEX ZANARDI
Ciclista paraolimpico, nel 2016 ai Giochi Paraolimpici di Rio vince due ori e un argento.

d
c